CONVEGNO NAZIONALE PALLAVOLO – PALAROSSINI ANCONA
Intervista al Prof. Vittorio Colizzi – Professore ordinario di Immunologia e Patologia generale presso la Facoltà di Scienze MM, FF, NN dell’Università di Roma Tor Vergata.
Come lo sport può interagire con la salute umana? La medicina dello sport cerca di ridurre al minimo gli effetti negativi dell’attività sportiva. Nel settore dell’immunologia è importante capire come l’interazione fra cellule e le loro modificazioni possano intervenire nel corso dell’attività sportiva, anche a distanza di tempo. Lo stress ossidativo è il più rilevante di questi effetti, che aumenta tipicamente durante l’attività sportiva.
Abbiamo osservato come si può limitare l’effetto negativo dello stress ossidativo con integratori alimentari bioenzimatici: introdurre specifiche molecole nella dieta può favorire un normale e fisiologico comportamento della cellula, anche quando è sottoposta allo stress tipico dell’attività sportiva, oltre che in condizioni patologiche dove lo stress ossidativo gioca un ruolo ancor più debilitante.
Gli studi preliminari in vitro hanno dato ottimi risultati. Oltre all’abbattimento dei ROS, infatti, si è rilevato un netto innalzamento degli enzimi endogeni (catalasi, superossido-dismutasi), oltre ad evidenziarsi un netto aumento dell’attività mitocondriale e produzione energetica in modo proporzionale all’assunzione di una precisa dose di Citozym (integratore alimentare bioenzimatico).

(2 Ottobre 2010)

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Notevole riduzione dei radicali liberi e aumento degli enzimi antiradicali 

Presentazione della sperimentazione in vitro su cellule animali e umane:
 
A cura del Prof. Vittorio Colizzi – Professore ordinario di Immunologia e Patologia generale presso la Facoltà di Scienze MM, FF, NN dell’Università di Roma Tor Vergata.
 
Obiettivi: saggiare l’attività dell’integratore Citozym in un modello lineare di cellule in vitro, in maniera dose-dipendente.
Quantificare gli effetti su due meccanismi:
• metabolismo cellulare (quello che avviene durante la gara / prestazione sportiva)
• danni da stress ossidativi (che si verificano anche a distanza di tempo).
Risultati: in una cellula di muscolo striato l’attività mitocondriale cresce proporzionalmente alla dose di prodotto, fino a raggiungere un picco massimo (15g/l) che corrisponde ad un aumento di produzione energetica, grazie all’uso dell’integratore Citozym.
Il consumo di glucosio aumenta anch’esso proporzionalmente, mentre diminuisce la disponibilità di piruvato nella glicolisi anaerobia. In aumento anche l’attività enzimatica endogena.
Conclusioni: Citozym agisce in maniera dose-dipendente, modula il metabolismo cellulare glucidico anche in condizioni di anaerobiosi e controlla e modifica l’attività enzimatica indotta dallo stress ossidativo, proteggendo la cellula dai danni indotti dallo stress.
 
 
Scroll to Top
Torna su