“Ottenere il possibile dall’impossibile”: solo su questa base euristica, elaborata alla scuola della Natura, si possono comprendere i presupposti razionali che hanno portato agli straordinari risultati clinici presentati e discussi durante il recente Seminario “Nuovi orizzonti di Terapia Complementare Enzimatica”, svoltosi lo scorso 11 novembre nel prestigioso contesto del castello di CastelBrando, Cison di Valmarino (Treviso), in una sala gremita oltre i limiti della capienza. Medici, Biologi, Operatori sanitari, ma anche gente comune, affascinata dalla possibilità di comprendere le basi scientifiche dei sensibili miglioramenti personalmente riscontrati con la Terapia Complementare Enzimatica, hanno creato una inusuale atmosfera interattiva, all’insegna di quel carattere “traslazionale” che Citozeatec, l’azienda organizzatrice del Seminario, ha sempre inteso dare alla propria Ricerca. Argomenti già in parte riportati sul numero 01 2021 di questa rivista sono stati ripresi e implementati alla luce di nuove casistiche: sono stati infatti presentati casi di carcinomi epatici, stenosi carotidee, sclerosi multipla, rigenerazioni in Oftalmologia, Vulnologia e Traumatologia, assolutamente impensabili con trattamenti convenzionali, trattati secondo protocolli che utilizzavano “vettori energetici” (gli Integratori Alimentari Biodinamici)…
Scroll to Top
Torna su